Editoriale: Introduzione alla special issue di In-Mind Italia sui processi di deumanizzazione

Editoriale: Introduzione alla special issue di In-Mind Italia sui processi di deumanizzazione

Negli ultimi quindici anni il campo di studi relativo ai processi di deumanizzazione e infraumanizzazione ha conosciuto una particolare effervescenza. Si sono analizzate le forme del fenomeno - animalizzazione, demonizzazione, biologizzazione, oggettivazione, meccanizzazione – e la loro manifestazione nelle relazioni interpersonali e intergruppi e nei discorsi dei mass media. Sono stati proposti nuovi approcci teorici e metodologici e sono stati analizzati antecedenti e conseguenze del fenomeno.

Leggi l'articolo completo in pdf

...
/ Altro

Attribuire una mente a individui e gruppi

Attribuire una mente a individui e gruppi

Questo articolo parla della nostra capacità di percepire la mente degli altri. Quali meccanismi psicologici sono alla base della percezione di mente? Quali sono i fattori che influiscono sull’attribuzione di mente? Quali dimensioni di giudizio utilizziamo per decriptare la mente altrui? E se fallissimo nella percezione di mente, non riconoscendola a chi ce l’ha? 

Mentalizzazione

La capacità di leggere la mente degli altri mi ha sempre affascinato, forse per gli elementi di magia e...

/ Altro

Quando la deumanizzazione ferisce: Attribuzioni di umanità e violenza

Quando la deumanizzazione ferisce: Attribuzioni di umanità e violenza

 “Tutto ciò che rende gli altri meno umani rende meno umani anche noi.” (Desmond Tutu, 1999).

 

Nel Febbraio 1999, a New York, Amadou Diallo, un giovane africano immigrato negli Stati Uniti, fu ucciso da quattro poliziotti che spararono 41 colpi di pistola, colpendo Diallo per 19 volte. L’unico oggetto ritrovato addosso al ragazzo fu un portafogli; con tutta probabilità, Diallo lo stava estraendo per mostrare i documenti. Nel 2008, a Parma, Emmanuel Bonsu,...

/ Altro

Come rendere più umani gli altri gruppi: Effetti del contatto sull’infraumanizzazione dell’outgroup

Come rendere più umani gli altri gruppi: Effetti del contatto sull’infraumanizzazione dell’outgroup

L’infraumanizzazione

Il pregiudizio e il favoritismo per il proprio gruppo sono senza dubbio alcuni dei concetti più studiati dagli psicologi sociali. La ricerca ha messo in luce come le persone abbiano un bisogno fondamentale di appartenere a gruppi valorizzati (Tajfel, 1981) e come esse tendano a preferire il proprio gruppo (ingroup; si veda glossario) ai gruppi estranei (outgroup; si veda glossario). Una conferma in tal senso viene dai celebri studi sui gruppi minimali (Tajfel, Billig, Bundy,...

/ Altro

La relazione tra infraumanizzazione e ideologie sociali nei bambini: Il ruolo della giustificazione del sistema

La relazione tra infraumanizzazione e ideologie sociali nei bambini: Il ruolo della giustificazione del sistema

Introduzione

Negli ultimi 10 anni gli psicologi sociali hanno iniziato a indagare il fenomeno  dell’infraumanizzazione (Vaes, Leyens, Paladino, & Miranda, 2012) seguendo la formulazione originale di Leyens e collaboratori (Leyens et al., 2000; Leyens, Demoulin, Vaes, Gaunt, & Paladino, 2007). L’infraumanizzazione è un processo intergruppi “quotidiano,” che non implica una totale negazione dell’umanità altrui. Tale fenomeno si riferisce alla percezione dell’outgroup come meno definito dell’ingroup da tratti unicamente umani, cioè quelli che distinguono l’essere umano da...

/ Altro

L’uomo ingranaggio: L’oggettivazione al lavoro

L’uomo ingranaggio: L’oggettivazione al lavoro

Chi di noi non ricorda le immagini di Charlie Chaplin in Modern Times (1936)? Un operaio lavora a una catena di montaggio. Il suo unico compito è quello di avvitare un bullone. Tutt’attorno altri operai che svolgono azioni ripetitive e standardizzate. Non si può perdere il ritmo dettato dallo scorrere del nastro trasportatore, che implacabile continua il suo corso. L’operaio non può che adattarsi come tutti gli altri. Il movimento diventa meccanico e automatico, difficile distinguere l’uomo dalla...

/ Altro

Newsletter

Keep me updated about new In-Mind articles, blog entries and more.

Facebook